Un incontro

Vi è mai capitato di pensare: “Meno male che sono passato di qua altrimenti non avrei vissuto questa bella esperienza”? A noi sì, più di una volta in realtà.

Quest’anno, il primo giorno a Cefalonia siamo andati belli tranquilli verso la nostra meta, memori della strada dall’anno precedente.

E’ andata benissimo ma ad un certo punto la memoria ha fatto cilecca e quando eravamo abbastanza vicini al posto ci siamo resi conto di esserci persi. Sì proprio così. Avranno spostato la strada? Chissà..

Eravamo in una zona molto isolata, nessuno in giro.. Finalmente scorgiamo una vecchietta molto arzilla, vestita di nero, che annaffiava i fiori in giardino e noi dalla macchina le abbiamo urlato il nome del luogo che stavamo cercando, facendo cenni per sapere se era ok proseguire dritto per quella strada.

Subito sembrava che non avesse capito nulla, era scomparsa, e stavamo proprio per ripartire, quando invece ci siamo sentiti chiamare ed è spuntato fuori il figlio che lei aveva cercato per farci dare indicazioni in inglese.

Si sono avvicinati alla macchina entrambi con i volti sorridenti, e mentre il figlio cercava di indirizzarci per la strada giusta la nonna mi ha chiesto: “Italiani?” ed io le ho risposto di sì, che eravamo proprio Italiani.

Allora lei mi ha spiegato a gesti che quando era ragazzina, durante la seconda guerra mondiale, in casa sua avevano ospitato, per un lungo periodo, tre soldati italiani e le brillavano gli occhi mentre me lo diceva, e poi si è messa a cantare la canzone “Mamma” … tutta la sapeva, la strofa ed il ritornello, tutte le parole, se le ricordava perfettamente, le aveva imparate da quei ragazzi..

E’ stato un momento molto intenso. Tutti conosciamo la storia, le atrocità che i tedeschi hanno compiuto a Cefalonia contro gli Italiani, le fucilazioni sommarie e tutto il resto, ma questa donna straordinaria le aveva vissute..

L’abbiamo ascoltata commossi fino alla fine, ed incapaci di dire altre parole, li abbiamo abbracciati e salutati con le lacrime agli occhi, e ci siamo rimessi in cammino grati per questo incontro.

G.

Informazioni su spiaggepiubelle

Greta e Cico si sono conosciuti tanti anni fa, da amici si sono poi scoperti innamorati e condividono la vita da circa sette anni. Due mondi diversi che si sono incontrati e che si scelgono tutti i giorni. Per Adesso. Tuffatevi nel mare blu delle loro emozioni. Qui troverete la raccolta quasi quotidiana delle avventure e disavventure di due Sognatori.
Questa voce è stata pubblicata in Scrive Greta e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

ATTENZIONE: commentando acconsenti al Trattamento ai sensi dell’art. 23 D.Lgs. 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”. Consulta la nostra Pagina Informativa

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...