Divieto di …

Anni e anni fa, praticamente nell’età della pietra, utilizzavo la pellicola per diapositive.

Mi piacevano un sacco e le preferivo alle foto tradizionali per due motivi.

Il primo era economico, visto che costavano molto meno, il secondo invece perché si potevano proiettare sul muro o sull’apposito schermo in dimensione da …cinemascope!!!

Ah che bello.

Era quasi un rito.

Ci si trovava con gli amici e ad un certo punto della serata si tiravano fuori le diapo e le vedevamo tutti insieme.

Sarà stata l’euforia della gioventù, il fatto di vederle così ingrandite, saranno stati i colori vividi e la bellezza dei posti, ma ogni volta che le guardavo mi sembrava di rivivere la vacanza e di tornare lì sul posto.

E cos’era che si faceva come primissima cosa una volta tornati a casa dalle vacanze?

Ma andare dal fotografo naturalmente!!!

E che gioia guardare le foto e vedere che erano venute bene.

Ma che tristezza quando ti accorgevi, non so, di aver lasciato il flash acceso e che tutte le foto risultavano bianche!!! Che tragedia!!!

A me è capitato anche di non accorgermi che non avevo messo il rullino!!!!!!!!!

Poi c’è stata la rivoluzione digitale!!!!!!!!

Per noi fotografi dilettanti è stata una vera e propria manna dal cielo.

Senza contare che i liquidi che i fotografi utilizzavano per le stampe erano una delle cause primarie di inquinamento delle falde!

Quindi vai con le foto a go go!!!

Migliaia di scatti.

Non vi dico G.! A lei piace fotografare.

Un passo, una foto. Questa è la sua media.

Una volta in Sardegna, in un posto molto suggestivo, zona Cala Gonone, aveva fotografato praticamente di tutto, dagli uccellini al panorama, alla strada in ripida salita con il mare a strapiombo, e, dopo circa un centinaio di foto, le ho rubato la macchinetta per uno scatto all’unica cosa che lei non aveva “documentato“ !!!!

Ora, G. mi vieta (dittatrice !!!) di mettere la foto in questione.

Dice che è volgare!

Io invece sostengo che (metaforicamente parlando ma anche no!!) non è volgare parlare di certe cose che appartengono comunque alla vita …anche se so di essere su un campo minato.

Alla fine ieri sera insieme abbiamo optato per una soluzione alternativa che ha soddisfatto entrambi.

C.

Informazioni su spiaggepiubelle

Greta e Cico si sono conosciuti tanti anni fa, da amici si sono poi scoperti innamorati e condividono la vita da circa sette anni. Due mondi diversi che si sono incontrati e che si scelgono tutti i giorni. Per Adesso. Tuffatevi nel mare blu delle loro emozioni. Qui troverete la raccolta quasi quotidiana delle avventure e disavventure di due Sognatori.
Questa voce è stata pubblicata in Scrive Cico e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

ATTENZIONE: commentando acconsenti al Trattamento ai sensi dell’art. 23 D.Lgs. 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”. Consulta la nostra Pagina Informativa

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...