Che giornata!

Oggi ho proprio bisogno di andare al mare, vi porto a Cefalonia.

Questa mattina, anche se è ancora molto presto, si intuisce che sarà una giornata splendida di sole.

Ogni tanto ci viene voglia di una spiaggia diversa, nuova, che non conosciamo. Ed allora partiamo da Trapezaki, dove si trova il nostro studio nel sud dell’isola, per andare questa volta dall’altra parte di Cefalonia, verso nord.

Oggi si esplora.

E così, andiamo a cercare la nostra spiaggia imboccando una stradina che diventa ad un certo punto sempre più stretta e ripida, e l’asfalto cede il posto a terra e ghiaia. Io comincio anche a preoccuparmi po’ lo confesso: di lato c’è uno strapiombo..

Ma lo spettacolo delle colline verdi che ci circondano è talmente bello e rilassante che mi fa distrarre il giusto, e, mentre trattengo ancora un po’ il fiato, ecco che all’improvviso appare il mare in tutto il suo splendore! Qui l’acqua ha dei colori sorprendenti..

Ci siamo, si può parcheggiare, e volendo, si scende a piedi sul lato destro dove c’è anche addirittura qualche ombrellone.

Altrimenti si va dall’altra parte, dal lato giusto per noi. Infatti, dopo aver camminato per un bel po’ scopriamo una meravigliosa spiaggetta isolata.

Cosa chiedere di più ora? E’ deciso, si resta qui.

Abbiamo con noi tutto il necessario per la giornata, via, prepariamo l’accampamento!

Non c’è sabbia, solo ghiaia bianca, ed i sassi diventano sempre più piccoli man mano che ci si avvicina all’acqua, verso la riva.

Bene, un bagno immediato è d’obbligo con un mare così: è calmo, liscio che sembra una piscina. L’acqua è incredibilmente trasparente e colorata: da azzurrina, verde, turchese diventa gradualmente sempre più blu verso il largo, un incanto.

Ecco, siamo già dentro!!

Un momento.

Ad onor del vero, io non sono poi così rapida, io: ho bisogno di tutto il mio tempo per immergermi.

..un bel po’ di tempo.

Prima entro fino al ginocchio, poi, restando in piedi, mi piego in avanti e bagno le mani, i polsi, le braccia fino al gomito.

E dopo passo le mani bagnate dietro al collo.

Quindi lentissimamente avanzo finchè l’acqua mi raggiunge più o meno la pancia. Brr, è che mi sembra così tanto fredda..

Resto un po’ lì a camminare a destra e sinistra, ed anche a sinistra e destra, ed anche.. no dai basta, ce la posso fare, ora mi butto all’indietro.

Brrr e doppio brrr!

Ma è un attimo, dopo, no, non voglio più uscire.

Lasciatemi qui, a galleggiare in questo oceano di luce.

Cosa? Ma cos’è questo suono?? Ma certo, è un belato! Un altro?! Sì, sono capre, riusciamo a scorgerne da lontano alcune mentre si spostano tra gli alberi e le rocce: sono lì che si arrampicano sulla collina per fare colazione con le gustose erbette che sanno di salsedine.

Che meraviglia!

Che giornata..

G.

Cefalonia

Informazioni su spiaggepiubelle

Greta e Cico si sono conosciuti tanti anni fa, da amici si sono poi scoperti innamorati e condividono la vita da circa sette anni. Due mondi diversi che si sono incontrati e che si scelgono tutti i giorni. Per Adesso. Tuffatevi nel mare blu delle loro emozioni. Qui troverete la raccolta quasi quotidiana delle avventure e disavventure di due Sognatori.
Questa voce è stata pubblicata in Scrive Greta e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a Che giornata!

ATTENZIONE: commentando acconsenti al Trattamento ai sensi dell’art. 23 D.Lgs. 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”. Consulta la nostra Pagina Informativa

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...