Tredici mesi

Non sono riuscita a scrivere nulla ieri.

A volte il dolore mi impedisce di mettere insieme le idee.

E poi il caldo, che io amo tanto, ieri pomeriggio ha sciolto i pochi pensieri di senso compiuto che mi frullavano per la testa e non li ho recuperati fino a questa mattina.

Mattina presto, sono le 6.37

E, con tutte le finestre spalancate, c’è un’arietta fresca che entra in tutta la casa, sembra quasi di stare in cima alla Majella.. No dai scherzo, ma l’aria in questo momento è abbastanza freschina davvero.

Almeno per me.

Che dormo con la coperta e pigiama lungo anche in questi giorni infuocati.

Sono una che ama l’estate, il sole, il mare (sigh, chissà quando lo rivedrò..) ed anche il caldo. Sì, anche quello feroce che abbiamo adesso.

E’ così.

L’ho aspettato per tutto l’inverno, è stata un’attesa quasi interminabile, non vedevo proprio l’ora che arrivasse, ed ora che finalmente è qui me ne dovrei lamentare come stanno facendo tutti?

Ma neanche per sogno!

Anzi, magari potessi averlo tredici mesi all’anno!!!

Eh eh, questa cosa dei tredici mesi la devo a mia nonna, era contenuta in una favola che lei mi raccontava sempre quando ci vedevamo le poche volte all’anno che si riusciva a stare insieme, e a me piaceva un sacco.

Oramai non sarei più in grado di raccontarla a mia volta, ne ho perso molti pezzi.

Le uniche cose certe nella mia memoria sono il protagonista, un topo rosso, ed il fatto che era diventato consigliere speciale della padrona di casa.

Lei si rivolgeva al topino per avere istruzioni in modo da mandare avanti serenamente il ménage familiare, ed il topo le dava dei buoni consigli in cambio di un pezzetto di formaggio.

Le raccomandava sempre di non contrastare apertamente il marito, per quanto potesse fare a volte delle cose molto strane.

E così, anche quando un giorno caldissimo come quelli che stiamo vivendo ora noi, la donna trova il fuoco acceso, si mette davanti al camino facendo finta di scaldarsi le mani e dice ‘Ah, che bello il fuoco, tredici mesi all’anno marito mio!!!’

G.

Informazioni su spiaggepiubelle

Greta e Cico si sono conosciuti tanti anni fa, da amici si sono poi scoperti innamorati e condividono la vita da circa sette anni. Due mondi diversi che si sono incontrati e che si scelgono tutti i giorni. Per Adesso. Tuffatevi nel mare blu delle loro emozioni. Qui troverete la raccolta quasi quotidiana delle avventure e disavventure di due Sognatori.
Questa voce è stata pubblicata in Scrive Greta e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

ATTENZIONE: commentando acconsenti al Trattamento ai sensi dell’art. 23 D.Lgs. 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”. Consulta la nostra Pagina Informativa

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...