Di almeno un’ora

Oggi non riesco a combinare nulla. Sono distratta. Svogliata.

Non ho neppure ancora aperto il mio corso di inglese (incredibile, per adesso, resisto).

Sono in attesa.

Sulle spine.

Nervosa.

Aspetto…

Cosa?

Non lo so.

Ed intanto rifletto. O almeno ci provo.

Ecco, ho capito quello che mi ci vuole! Una bella meditazione.

Ora mi sdraio sul divano e comincio.

Come faccio esattamente? Niente di più semplice..

Ce ne sono tanti tipi, la mia preferita è quella che cercherò di descrivervi ora.

In teoria va fatta da seduti, a gambe incrociate. Avete presente la famosa posizione del loto?

Bene, quella non riesco proprio. Quindi alla fine ecco, mi sdraio e via.

Se volete provare, vi basta un quarto d’ora.

Mettete le mani in grembo o poggiatele sulle cosce.

Prima fase: Consiste nell’emettere un suono profondo ogni volta che espirate, mantenendo la stessa nota. Per cinque minuti (anche di più se vi va).

Seconda fase: bisogna portare l’attenzione sull’area del torace, lasciando che il cuore si calmi e che generi una sensazione di amore e di pace. Per dieci minuti almeno. Portate le mani al centro del petto in questa fase.

Con il tempo faccio ad occhio, ormai non sto mica lì a guardare l’orologio.

Tanto più che normalmente, durante la seconda parte, mi addormento!

Vi assicuro che è bellissimo!

Se poi volete esagerare, prima di cominciare mettete su una musica di sottofondo da relax (a volume molto basso però), ce ne sono tante in giro per il web.

Tenete le persiane semi-chiuse, non deve esserci troppa luce.

Se preferite, una o due candele vanno benissimo.

A volte accendo anche un rametto di incenso, di quelli piccoli, giapponesi che durano meno ma mi piacciono di più.

E poi via, si parte!

Io già mi sento meglio solo a parlarne!

Buona meditazione a voi!

G.

Ps: un grandissimo saggio di cui (mi scuso) non ricordo il nome diceva una cosa simile a questa:

Una meditazione di trenta minuti al giorno può bastare.

A parte quando sei molto occupato.

In questo caso te ne serve una di almeno un’ora.

 

Pps: vi lascio la mia musica da meditazione preferita!

Informazioni su spiaggepiubelle

Greta e Cico si sono conosciuti tanti anni fa, da amici si sono poi scoperti innamorati e condividono la vita da circa sette anni. Due mondi diversi che si sono incontrati e che si scelgono tutti i giorni. Per Adesso. Tuffatevi nel mare blu delle loro emozioni. Qui troverete la raccolta quasi quotidiana delle avventure e disavventure di due Sognatori.
Questa voce è stata pubblicata in Scrive Greta e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Di almeno un’ora

  1. Blo ha detto:

    Credo che lo proverò uno di questi giorni. Sembra qualcosa di veramente bellissimo da provare e la canzone che hai messo è magnifica!
    Buona meditazione (:

    • spiaggepiubelle ha detto:

      Ti ringrazio! Sono troppo contenta che ti ho fatto venire voglia di provare (ho dimenticato di dire che è meglio tenere gli occhi chiusi, ma forse ci avevi già pensato tu, e cmq ti sarebbe venuto naturale in ogni caso credo) e che la ‘mia’ musica ti sia piaciuta! Allora buona meditazione anche a te 🙂
      Greta

ATTENZIONE: commentando acconsenti al Trattamento ai sensi dell’art. 23 D.Lgs. 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”. Consulta la nostra Pagina Informativa

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...