La settimana di Ferragosto (prima parte)

Da tanti anni ormai la settimana di ferragosto la trascorro giù a casa dai miei genitori.

Quest’anno non mi è possibile farlo.

E così, per sentirmi anche questa volta lì, oggi vado a trovarli con la fantasia!

Questa è la mia giornata tipo quando siamo in vacanza da loro..

 

Mi sveglio davvero molto presto. E non neppure bisogno della sveglia, succede in automatico. Tiro ancora più su la tapparella lasciata semi chiusa dalla sera prima e guardo il cielo: si indovina già che sarà una splendida giornata di sole..

Fantastico, sento l’aria fresca entrare dalla finestra ed accarezzarmi il viso. Mi riempie di energia. Benissimo, oggi in pochi minuti voglio essere pronta.

Beh, forse ce ne vorrà qualcuno in più.. non sono una campionessa di velocità mattutina..

C. mi fa capire di aspettare solo me, mentre io arranco ancora tra costumi di ricambio e teli.. Va bene, ci sono, saliamo a fare colazione!

I miei ci viziano in un modo immenso, totale.

Il tavolo è già imbandito con tutte quelle cose che di prima mattina sono una gioia per gli occhi e per il palato. Ed anche per l’olfatto..

L’aroma del caffè si è sparso già per tutta la stanza. Abbiamo cornetti appena sfornati che sono stati acquistati stamattina ad un’ora impossibile..

Ci sono anche diversi vasetti di marmellata di ogni tipo che papà si è oramai specializzato a confezionare. Sa fare tante cose, cucina molto bene, e le marmellate sono una delle prelibatezze che gli riescono meglio. Soprattutto quella di albicocche, le albicocche dei due alberi del giardino. Ha un sapore…. mmmmmm…. una favola!!

E poi sul tavolo ci sono biscotti, dolcetti vari, di tutto di più per soddisfare i gusti di non so quante persone. In realtà siamo solo in quattro, noi e loro.

Bene, siamo a tavola a godere di questo tripudio.

Ce la prendiamo molto, molto comoda.

Godiamo di ogni momento, chiacchiere e sapori deliziosi. Ed intanto di sole ce n’è tanto per davvero.

Ok, nessun dubbio, naturalmente si va al mare!!

Casa dei miei genitori si trova a circa dieci minuti di macchina dalla spiaggia più vicina. Ma noi non amiamo la confusione, le spiagge attrezzate e super affollate.

Dunque facciamo qualche km in più e in circa trentacinque, quaranta minuti al massimo siamo nei pressi del mio posto preferito.

Dove c’è una pineta stupenda, e camminando un po’ a piedi si trova anche lo spazio vitale sufficiente per sistemarsi in tranquillità sulla spiaggia. Certo, anche ad agosto, ed anche la settimana di ferragosto!

Ed un mare splendido, trasparente! Si tratta di un’oasi naturale protetta, una Riserva Marina. E con un po’ di fortuna si riescono a vedere anche i delfini!!! Noi non li abbiamo ancora incontrati, ma di pesci sì, ne ho visti anche saltare fuori dall’acqua!

E trascorriamo così delle ore che passano veloci tra bagni di sole e di mare..

Per pranzo nulla, solo un po’ di fichi che papà ha raccolto dall’albero in giardino questa mattina, poco prima che uscissimo. Squisiti, li adoro!! Più avanti capirete perchè adesso ci limitiamo a mangiare solo della frutta….. (a parte che siamo quasi ancora pieni della più che abbondante colazione!!!)

Nei momenti più caldi ci ripariamo dal sole all’interno della nostra tenda da spiaggia.

Volendo, si potrebbe andare in pineta a godere dell’ombra meravigliosamente profumata che offrono gli alberi.

E perchè no? E’ il posto ideale per schiacciare un pisolino..

 

Ora portate pazienza, la seconda parte ve la racconto prestissimo!

 

Intanto auguro di cuore buon Ferragosto a tutti!!!

 

G.

 

 

Informazioni su spiaggepiubelle

Greta e Cico si sono conosciuti tanti anni fa, da amici si sono poi scoperti innamorati e condividono la vita da circa sette anni. Due mondi diversi che si sono incontrati e che si scelgono tutti i giorni. Per Adesso. Tuffatevi nel mare blu delle loro emozioni. Qui troverete la raccolta quasi quotidiana delle avventure e disavventure di due Sognatori.
Questa voce è stata pubblicata in Scrive Greta e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a La settimana di Ferragosto (prima parte)

  1. ombreflessuose ha detto:

    Cara Greta, conosco un po’ la costa Abruzzese, in particolare quella dei trabocchi
    Una volta andavo in vacanza da quelle parti e posticini incantevoli e solitari mi deliziavano il cuore.
    Un bacione
    Mistral

    • spiaggepiubelle ha detto:

      Bellissimi, dici il vero Mistral cara!! Si riesce ad ascoltare la voce del mare e godere in tranquillità dello splendore della natura.. Come mi mancano quei luoghi..
      Un sorriso
      Greta

ATTENZIONE: commentando acconsenti al Trattamento ai sensi dell’art. 23 D.Lgs. 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”. Consulta la nostra Pagina Informativa

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...