Dieci!!!

(Non è necessario, ma, se vi va, potete leggere anche la prima parte, cioè il mio articolo ‘Ultimo acquisto su eBay‘ del 31 ottobre)

In attesa ho iniziato a sfogliare le riviste accatastate sul tavolino in vera plastica finto legno vintage anni ‘70 (secondo me il proprietario della scuola guida non si rende conto che potrebbe vendere l’intero arredamento ad un cultore su eBay a delle cifre spropositate!!!).

Anche le riviste non erano da meno.

La più recente portava in copertina la data di un paio di anni fa e, se devo definire il loro stato di conservazione, non avrei che l’imbarazzo della scelta dell’aggettivo tra usurato, liso, consunto, frusto.

Sceglietene uno voi!

Finalmente arriva il tenente?

Il tenente???

Entra infatti un uomo con la divisa da militare, i gradi sulle spalle della giacca indicano che è un tenente e io mi chiedo cosa potrà mai fare un tenente in quel del comune di Scandiano.

Mentre rifletto su ciò, penso di essermi perso la notizia del giorno!!!

Forse i cinesi hanno attaccato l’Europa … oppure è in corso un allarme nucleare … oddio forse gli Iraniani hanno completato la bomba nucleare e hanno minacciato Israele con conseguente allarme rosso globale mondiale universale …..ma poi riprendo il controllo, il sangue torna a circolare nelle vene e irradiando il mio cervellino esso riprende a funzionare e il neurone (solitario) invia l’informazione certa, inoppugnabile, insindacabile che si deve trattare dell’ennesimo militare imboscato al quale paghiamo un lauto stipendio con le trattenute in busta paga!!!!

Infatti la signora della scuola guida mi informa che è il medico (!!), il quale si accomoda nell’ufficio lasciato libero dalla suddetta e, sprofondando nella poltrona anni ‘60 rivestita in velluto rigato e a pois, con imbottitura che ricalca fedelmente ogni particolare del didietro della sempre suddetta segretaria (anni e anni ormai che la signora deve appoggiare le sue estremità su di essa), fa uscire magicamente dalla sua borsa uno stetoscopio e chiama la signora che era arrivata prima di me.

Il tempo giusto per entrare, chiudere la porta che ..uno due tre la porta si riapre e la signora esce tutta soddisfatta.

Tocca a me.

Mi alzo, mi conto le dita delle mani (l’ultima volta che ho fatto la visita per il rinnovo, il medico mi ha chiesto quante ne avevo) non voglio farmi trovare impreparato, ed entro.

Lui mi guarda, gli porgo i documenti, la mia patente (lavata e rilavata con amorevole cura da mia madre in lavatrice) dalla quale sporge la foto in bianco e nero di un ragazzotto diciottenne con la riga tra i capelli (orrore nell’orrore!!!) ed i soldini belli pronti.

Dopo aver valutato la mia competenza nell’aver espletato praticamente le sue richieste, senza nemmeno fargli aprire bocca, e di conseguenza la mia richiesta implicita a voler chiudere la pratica nel minor tempo possibile, nonostante sia assolutamente tentato dal farlo nel tempo record di quindici secondi, viene preso da un raptus improvviso e, ricordandosi del giuramento di Ippocrate, mi chiede di mettere la patente di fronte all’occhio sinistro ed inizia ad indicare le lettere nel cartello dietro la poltrona (la quale, noto ora, ha l’imbottitura assestata sulla forma del suo fondoschiena).

Sospirando cerco di indovinare le lettere che indica.

Tutto ok, visibilmente soddisfatto espleta la pratica anche per l’occhio destro, mette un timbro ad un foglio precedentemente compilato, si intasca gli eurini e mi saluta calorosamente.

Tempo totale: 85 secondi più o meno.

Esco frastornato, mi sembra che manchi qualcosa, eppure ho tutto.

Saluto la segretaria, mi infilo in macchina e distrattamente inizio a dirigermi verso casa.. quando ad un certo punto capisco cos’è che non va !!!

Non mi ha chiesto quante dita ho nelle mani!!!

Porca miseria, mi ero anche preparato, la sapevo la risposta….

“ dieci “!!!!!!!!!!!

C.

p.s: sì, lo so, non è finito l’articolo, vi dovevo parlare di un libro …dovrete aspettare la terza puntata !!!

Informazioni su spiaggepiubelle

Greta e Cico si sono conosciuti tanti anni fa, da amici si sono poi scoperti innamorati e condividono la vita da circa sette anni. Due mondi diversi che si sono incontrati e che si scelgono tutti i giorni. Per Adesso. Tuffatevi nel mare blu delle loro emozioni. Qui troverete la raccolta quasi quotidiana delle avventure e disavventure di due Sognatori.
Questa voce è stata pubblicata in Scrive Cico e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

ATTENZIONE: commentando acconsenti al Trattamento ai sensi dell’art. 23 D.Lgs. 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”. Consulta la nostra Pagina Informativa

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...